Venerdì 13 ottobre la nostra classe (insieme alla 2A), ha ricevuto la gradita visita del geologo e ricercatore italiano Marco Proposito, che ci ha illustrato – attraverso un PowerPoint e due video – l’attività della stazione italiana di ricerca in Antartide, denominata Mario Zucchelli. Questa stazione, che si trova sulla costa della Terra Vittoria nel Mare di Ross, è una struttura operativa durante la primavera/estate australe (da ottobre a febbraio) e rappresenta il punto di riferimento per tutte le attività di ricerca scientifica italiana in Antartide. Sul territorio, oltre alla stazione Mario Zucchelli (che può ospitare fino a 85 persone tra biologi, geologi, astrofisici, geofisici e personale tecnico-pratico), è presente anche la stazione italo-francese “Concordia”. Quest’ultima si trova all’interno del continente (circa 3000 metri di quota sul livello del mare) ed è aperta tutto l’anno. Durante l’inverno australe, una ristretta comunità di ricercatori e operatori (circa 13) porta avanti le attività scientifiche in condizioni ambientali estreme, quali mancanza di luce solare e temperature che raggiungono i -80°C.

Per noi studenti è stato interessantissimo ascoltare non soltanto i racconti delle attività che svolgono i ricercatori, ma anche l’organizzazione delle loro giornate. Il geologo ci ha spiegato, invogliato dalle nostre domande, che la temperatura in Antartide è così bassa che quando sono costretti a lavorare all’aperto, e non in laboratorio, ogni 15 minuti devono rientrare in base e riscaldarsi, per evitare il congelamento delle dita e il bruciore degli occhi, nonostante siano provvisti di speciali guanti e occhiali da neve. E anche i ricercatori hanno bisogno di un po’ di svago ogni tanto! Il nostro esperto ci ha svelato che nella loro base vi è una piccola area di ritrovo, denominata “Pinguinattolo”, nella quale la sera dopo la lunga giornata di lavoro possono riunirsi: cantano accompagnati dalla chitarra, chiacchierano e giocano. Coloro che non si riuniscono nel Pinguinattolo con i colleghi, si svagano controllando i messaggi su WhatsApp o facendo una telefonata ai loro cari. I racconti di Marco Proposito ci hanno affascinato al punto che le due ore dell’incontro sono volate! In più attendiamo con ansia il collegamento Skype che si terrà a dicembre, direttamente dall’Antartide!

 

Livia Colangeli, III ADOTTA UNA SCUOLA DALL'ANTARTIDE

Menu principale

URP

Istituto Comprensivo Statale
"Ilaria Alpi"

Via Varsavia 5 Ladispoli RM
 Relazioni con il pubblico 06/99231622
Fax: 0699223968
rmic8cj00g@istruzione.it
PEC: rmic8cj00g@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. RMIC8CJ00G
Cod. Fisc. 91038490586

Banner 1