Il 28 aprile 2017, l’I.C. Ilaria Alpi di Ladispoli ha ospitato l’oca Becco di Rame e il veterinario Dott. Alberto Briganti per la conclusione di due progetti: continuità “L’amore rende possibile l’impossibile” ed inclusione “ I colori della diversità” che hanno visto protagonisti rispettivamente gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria. La fondazione Becco di Rame si occupa delle cure e del recupero degli animali in difficoltà e del mondo sportivo e dei disabili cioè giovani atleti proteisici-disabili che hanno subito gravi incidenti ma che possono vincere gare e che, proprio come Becco di Rame, affrontano quotidianamente le grandi sfide della vita.

La storia è realmente accaduta in Toscana: qualche anno fa un’oca, ha  subito un attacco da parte di una volpe che le toglie la parte superiore del becco e quindi l’oca non riesce più a nutrirsi; grazie all’amore dei suoi proprietari e alle tecniche adottate dal Dott. Briganti viene fissata una protesi in rame e l’oca riprende a mangiare e si salva .

Tutto ciò si è trasformato in una fiaba che il dott. Briganti diffonde in tutta Italia e non solo, con un libro dal titolo “Becco di rame” con i cui proventi aiuta l’associazione.

I bambini hanno avuto la possibilità di interagire sia con Becco di Rame che con il veterinario a cui hanno rivolto numerose domande e soddisfatto le loro curiosità.

Noi insegnanti della scuola dell’infanzia dopo aver letto la storia di “Becco di rame” e aver saputo che la stessa rispondeva a realtà abbiamo pensato di usarla con i bambini come progetto di continuità con la scuola primaria e come progetto di inclusione. Vista poi la disponibilità del Dott. Alberto Briganti, veterinario che ha salvato l’oca,  a recarsi presso la nostra scuola con  l’oca Ottorino (Becco di rame) protagonista della stessa, abbiamo deciso che questa opportunità di condividere dei valori importanti come quelli emersi in “Becco di rame” non potevamo farcela sfuggire e la cosa veramente determinante era poter conoscere realmente i protagonisti, quindi passare da un concetto puramente astratto ad una concretezza, lavoro molto importante per i bambini. Abbiamo iniziato a leggere la storia , un pò alla volta soffermandoci  sulle situazioni più ricche di valori, quali: il rapporto uomo-animale, l’amicizia, il valore della famiglia, la disabilità e la condivisione, la forza di volontà e tanti altri. Poi le abbiamo dato  una cronologia alla storia dividendola in sequenze, tutto ciò servendoci di giochi, disegni e drammatizzazioni. Sono stati realizzati anche libri tattili. Alcune sezioni durante il periodo di carnevale hanno usato la storia vestendosi come i protagonisti della stessa. Durante tutto il periodo la domanda dei bambini era spesso la stessa ….quando verrà becco di rame? Oggi finalmente hanno visto il loro sogno realizzato conoscere coloro che hanno ritratto come eroi coraggiosi, come i buoni……

Durante la mattinata i bambini  dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, insieme ai bambini del primo anno della primaria hanno conosciuto l’oca Ottorino con il Dott. Briganti  al quale hanno rivolto molte domande e poi si sono cimentati in lavori legati alla storia. Insieme hanno vissuto una bella esperienza e hanno condiviso dei lavori aiutandosi reciprocamente, scambiandosi idee e materiali e tante emozioni, è stato bellissimo.

Anche i ragazzi della scuola primaria hanno letto in classe con le loro insegnanti la storia, discusso di tematiche che la storia tocca come l’amore per il prossimo, l’amicizia, il coraggio, la perseveranza e i diritti degli animali. I ragazzi hanno capito che Becco di Rame, grazie alla sua forza di volontà, riesce a salvarsi e quindi anche loro possono ottenere ottimi risultati se si impegnano e se non  si arrendono davanti alle difficoltà. Gli alunni hanno realizzato diversi prodotti quali cartelloni, libri tattili, fumetti, ecc…Il messaggio che la storia diffonde è fondamentale per una scuola dell’Inclusione la quale si riferisce alla globalità della sfera educativa e sociale, che si occupa di tutti gli alunni secondo le proprie potenzialità, ognuno con i suoi bisogni “speciali”. Tale aspetto è fortemente sentito e condiviso dal corpo docente dell’Istituto Comprensivo Ilaria Alpi.

L’evento si è concluso con la consegna di una targa realizzata dai ragazzi delle classi V su una lamina di rame, per ringraziare il Dott. Briganti e soprattutto di Becco di Rame.  Il loro saluto finale è stato: ciao Becco di rame!!!!!, grazie Dottore…..

  • 01.BECCO-DI-RAME-3
  • BECCO--2
  • BECCO--3
  • BECCO--4
  • BECCO--6
  • BECCO-5
  • BECCO-DI-RAME-1
  • BECCO-DI-RAME-2
  • BECCO-DI-RAME-4
  • BECCO-DI-RAME-5
  • BECCO-DI-RAME-6
  • BECCO-DI-RAME-7

Menu principale

URP

Istituto Comprensivo Statale
"Ilaria Alpi"

Via Varsavia 5 Ladispoli RM
 Relazioni con il pubblico 06/99231622
Fax: 0699223968
rmic8cj00g@istruzione.it
PEC: rmic8cj00g@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. RMIC8CJ00G
Cod. Fisc. 91038490586

Banner 1